Il piacere di fare impresa in armonia con l'ambiente


per un reale sviluppo del territorio

Logo IIP - Istituto Italiano dei Plastici
Sistema di Gestione Ambientale UNI EN ISO 14001:2004

L’impianto è articolato in 5 diverse sezioni, con modalità operative differenti.

Il funzionamento dell’impianto può essere diviso schematicamente nelle seguenti operazioni:

I rifiuti in ingresso vengono pesati prima di essere stoccati all’interno della fossa di accumulo.

Gli stessi  vengono quindi sottoposti ad un arricchimento della fase organica mediante separazione dalla fase secca con un vaglio rotante e successivo passaggio in un deferrizzatore elettromagnetico.

Il materiale privo di plastica e di materiali ferrosi è inviato agli idropolpatori dove si ha la formazione di una sospensione mediante aggiunta di acqua ed eliminazione della frazione più leggera e di quella più pesante che è costituita prevalentemente da sabbie.

Il fluido pastoso così ottenuto è inviato in un serbatoio polmone (20 BB), miscelato con i fanghi provenienti dall’impianto di depurazione acque consortile, su cui si opera per

  • arricchimento mediante centrifughe con formazione di un addensato da avviare all’idrolizzatore per la produzione di FOS e successiva maturazione per l’ottenimento di compost;
  • una separazione di un filtrato da avviare al metanizzatore per la produzione di biogas.

Trattamento rifiuti