Il piacere di fare impresa in armonia con l'ambiente


per un reale sviluppo del territorio

Logo IIP - Istituto Italiano dei Plastici
Sistema di Gestione Ambientale UNI EN ISO 14001:2004

AIPA – Associazione InterPovinciale Allevatori

Cagliari , Medio Campidano, Carbonia-Iglesias
ENTE GIURIDICO (D.P.R.S. n. 57 dell’11/04/1973)
C.F. e P. IVA 02031720929
Casella Postale n. 280/n 09028 Sestu (CA) Loc. Is Coras
Tel. 070 262708 Fax 070 2310282

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

sito web: www.aipacagliari.com



Finalità istituzionali

Le finalità istituzionali sono quelle di attivare tutte le iniziative che possano utilmente contribuire ad un più rapido ed efficace miglioramento del bestiame allevato, ad una più efficiente valorizzazione dello stesso o dei prodotti da esso derivato.

L'attività sul territorio è programmata in base a calendari operativi mensili.

L'ufficio provinciale provvede al controllo, verifica ed invio dei dati alle Associazioni Nazionali di razza, all'Associazione Italiana Allevatori ed al conseguente invio agli allevatori, tramite i controllori zootecnici, dei dati elaborati.

Oltre alle attrezzature tecniche, i controllori utilizzano notebook e cattura dati, atti a fornire agli assistiti informazioni in tempo reale sulle produzioni zootecniche, nuclei di selezione, accoppiamenti programmati etc.

I dati aziendali sono inviati tramite Internet all'Associazione Provinciale e da questa alle Associazioni Nazionali Allevatori (ANA) ed all'Associazione Italiana Allevatori (AIA).

Attività

  • Tenuta dei Libri Genealogici e dei Registri Anagrafìci;
  • Controlli Funzionali delle specie e razze di interesse zootecnico;
  • Servizio controllo mungitrici.

Le specie controllate sono:

  • ovini di razze "Sarda" e "Nera di Arbus";
  • caprini di razze Sarda, Maltese e Saanen;
  • bovini di razze Frisona Italiana, Bruna, Charolaise e Lime
  • equini di razze Sella Italiano; Anglo Arabo, Arabo.

Le razze iscritte ai Registri Anagrafici riguardano il settore:

  • bovini di razza Sarda, Sardo Bruna e Sardo Modicana;
  • equini: Cavallo del Sarcidano, Cavallo della Giara, Asino Sardo e Asino dell'Asinara.

Sotto il controllo e la vigilanza dello Stato e della Regione Sarda provvede all'espletamento del lavoro di miglioramento zootecnico mediante i controlli delle attitudini produttive degli ovini, caprini, bovini.

Promuove iniziative atte a valorizzare lo scambio dei prodotti zootecnici e derivati oltre ad elevare il livello professionale e tecnico degli allevatori.

  • Ufficio anagrafe Equidi si occupa di identificazione elettronica e rilascio dei passaporti;
  • Servizio Controllo Mungitrici meccaniche e Tanks Refrigeranti: L'AIPA, effettua il controllo mungitrici meccaniche su tutte le aziende iscritte ai Libri Genealogici e ai Controlli funzionali e il servizio è, per regolamento, certificato. Il loro controllo è previsto nell'ambito della misura F; Diagnosi tecnica e strumentale sulla funzionalità dei serbatoi per la conservazione del latte; Controllo e taratura delle strumentazioni utilizzate per la misurazione del latte prodotto dai singolo animale, sia elettroniche che meccaniche, volumetriche o a prelievo proporzionale; Piano regionale di controllo della Scrapie: La genetica non è più solo ricerca delle performances produttive quanti-qualitative, ma da molti anni dà un contributo importante a quelli che sono gli indirizzi comunitari sulla qualità e sicurezza degli alimenti, non dimenticando nel contempo la salute ed il benessere degli animali.Questo lavoro è portato avanti in sinergia con l'Assessorato Regionale alla Sanità, e l'AGRIS (già Istituto Zootecnico e Caseario e Istituto Zooprofilattico della Sardegna).I campioni di materiale biologico (prelievo da parte dei nostri controllori dei bulbi piliferi di ogni singolo soggetto ovino) possono essere utilizzati dalla ricerca per l'ottenimento di altri risultati nel campo dell'individuazione di linee genetiche resistenti alle principali malattie parassitarie ed infettive.I controllori oltre al prelievo del bulbo hanno un ruolo fondamentale nella trasmissione delle informazioni all'allevatore. Infatti utilizzando i software predisposti dalle APA, sono in grado di gestire gli accoppiamenti programmati per non perdere il progresso genetico quanti-qualitativo e nel contempo, aumentare il numero degli animali resistenti alla malattia.
  • Valutazione mammelle. Da 9 anni, con il coordinamento dell'Istituto Zootecnico e Caseario, oggi Agris, operiamo con i nostri controllori debitamente formati ed annualmente aggiornati, all'interno di un piano di ricerca per la predisposizioni degli indici genetici per ottenere una mammella sempre più rispondente alle esigenze degli allevatori (mungitrice meccanica, etc). Anche in questa attività è fondamentale la restituzione del dato elaborato all'allevatore.
  • Prelievi latte nelle primipare. Nell'ambito dei CC.FF., sono previsti i prelievi individuali di latte sulle primipare, a partire dal mese di aprile e fino al mese di giugno, con l'obiettivo di ottenere indici sempre più attendibili (stabili) per grasso e proteine, in modo tale da correggere per tempo l'abbassamento delle percentuali dei due parametri commerciali, che sono di fondamentale importanza per l'industria di trasformazione.
  • Identificazione elettronica dei ruminanti. Grazie al finanziamento della RAS, è possibile identificare elettronicamente tutti i ruminati iscritti ai rispettivi Libri Genealogici, il tutto in collaborazione con le ASL, la BDN di Teramo e l'AIA. L'utilizzo di queste tecnologie potrà essere sfruttato al meglio in progetti certificati di filiera.
  • Recapito per distribuzione materiale seminale. Presso il recapito di Sanluri Stato, due volte alla settimana, viene data la possibilità agli allevatori di richiedere il materiale seminale del CIZ (Consorzio per l'Incremento Zootecnico). Tale attività è di fondamentale importanza per tutti le imprese allevatoriali ed in particolare per quelle che allevano i bovini: la distribuzione di seme da parte del centro genetico nazionale contribuisce infatti, con le prove di progenie, a selezionare i migliori tori per un continuo miglioramento delle razze italiane. L'importanza dell'attività è "certificata" dai risultati ottenuti: la selezione genetica determina un miglioramento delle produzioni e delle sue qualità, una maggiore longevità degli animali che, conseguentemente si traduce in un aumento del reddito degli Allevatori ed una maggiore sicurezza alimentare per i consumatori.
  • Le manifestazioni. Uno dei compiti propri dell'Associazione, come già detto, è quello di contribuire alla valorizzazione delle produzioni dei propri Associati al fine di consentire una più rapida diffusione dei miglioramenti produttivi e qualitativi ottenuti. Per tale scopo possono essere organizzate Mostre o Concorsi regolamentati dalle Associazioni Nazionali di Razza, che diventano vetrina e mercato per i produttori partecipanti.